Geografia

Il terreno è prevalentemente montuoso verso ovest, dove si trovano i monti scandinavi che separano il paese dalla Norvegia. Si tratta di un rilievo maturo, risalente all’orogenesi caledoniana, quindi caratterizzato da forme arrotondate, ad eccezione di alcuni rilievi inaspriti dall’erosione glaciale. La zona propriamente montuosa (che raggiunge solo in pochi casi altezze superiori a 2000 m) digrada progressivamente in un vasto altopiano particolarmente esteso nel settentrione del paese, cedendo alle pianure alluvionali in prossimità delle coste.

La parte centrale del paese, lo Svealand (dal nome degli antichi abitanti, gli “Svear”) è prevalentemente pianeggiante, come anche il più meridionale Götaland (“terra dei Goti”): in queste regioni si trovano molti laghi, i maggiori dei quali sono il Vänern, il Vättern e il Mälaren. Queste sono anche le aree maggiormente coltivate, grazie al clima non troppo continentale, addolcito anche dalle estensioni lacustri.

Le isole principali della Svezia sono Gotland e Öland, entrambe nel mar Baltico: in realtà tutte le coste svedesi sono caratterizzate da una miriade di piccole isole, residui dell’attività glaciale e paraglaciale, e spesso in rapido sollevamento per l’eustatismo postglaciale. La capitale stessa, Stoccolma, sorge su centinaia di isole collegate tra di loro e la terra ferma attraverso dei piccoli ponti. Il clima della Svezia varia dal temperato fresco al temperato freddo boreale.

A causa del clima l’agricoltura non è molto sviluppata, ma nelle zone più fertili è possibile coltivare patate e cereali, mentre le zone meno miti sono il regno dell’economia forestale, la cui gestione è particolarmente oculata. Il sottosuolo è molto ricco di giacimenti di ferro, particolarmente nell’estremo nord, che come le terre bordeggianti il confine con la Norvegia è occupato da vegetazione subpolare, limitandone lo sfruttamento all’allevamento delle renne.

Nella cultura svedese l’ambiente occupa un posto importante. Ogni territorio pubblico o privato sottostà al Diritto del pubblico accesso, detto allemansrätten, e questo permette di aumentare i benefici di tutti a patto di rispettare la libertà altrui. Circa l’11% del territorio svedese è tutelato dal punto di vista ambientale. La maggior concentrazione di aree naturali protette si trova al nord; in totale, si contano più di 3100 riserve naturali, 4000 siti tutelati secondo gli accordi europei di Natura 2000 e 29 parchi nazionali.

Il clima della Svezia varia enormemente da nord a sud: le regioni meridionali e le regioni costiere hanno un clima continentale freddo, l’entroterra ha un clima subpolare e boreale mentre si parla di clima polare a estremo nord. Riscaldata in modo molto marginale dalla Corrente del Golfo, la Svezia è bagnata dal Mar Baltico, un mare freddo con scarsa azione mitigatrice che ghiaccia in inverno.

Fonte: Wikipedia

I commenti all'articolo "Geografia"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...